Carie nei denti da latte

INDICE

Qual è la cosa più importante per un genitore? Ovvio, la salute del proprio bambino. E l’igiene orale, troppo spesso sottovalutata specialmente nei primi mesi di vita, va curata al meglio. Una brutta abitudine che abbiamo è quella di pensare che fino a quando non crescono i denti permanenti possiamo sorvolare su una corretta igiene orale, “tanto i denti da latte sono destinati a cadere”. Niente di più sbagliato. I denti da latte sono dei denti “di transizione”, cioè che non rimangono in modo permanente poiché scompaiono nella fase di sviluppo del bambino. I denti da latte cadono in modo spontaneo, dunque è fondamentale non accelerarne il processo, tranne nel caso di un “dondolamento”, qui il bambino può muoverlo avanti e indietro proprio per farlo cadere. Successivamente, i denti da latte verranno sostituiti dai denti permanenti, che saranno in tutto 32. Ma i denti da latte, anche se sono “denti temporanei”, sono fondamentali e vanno curati, questo per non compromettere il futuro sorriso dei vostri figli. Il problema più diffuso di una scarsa igiene orale nei primi mesi di vita, è la carie denti da latte che provoca mal di denti e può portare fino alla distruzione del dente. Se il vostro bambino ha problemi con i denti da latte, non rimandate la visita da un dentista per bambini. Da Medical Group troverete un dentista specializzato che si prenderà cura della bocca di vostro figlio.

Cause della carie dei denti da latte

La carie denti da latte si genera a causa di un batterio chiamato “streptococcus mutans”, esso è causato dall’accumulo di zucchero sui denti da latte del bambino. Questo problema è spesso causato da un grave errore dei genitori, ovvero l’eccessivo uso del biberon. Infatti il biberon contiene latte, tisane dolci, frutta, miele, dunque del “materiale zuccheroso” che si trasformerà nel batterio nominato precedentemente. Un’altra causa della carie denti da latte è anche la carenza di fluoro, questo problema però si può prevenire andando da un dentista, che provvederà per una terapia preventiva per la carie denti da latte, che consiste nell’integrare del fluoro nella dieta per i bambini.

carie banbini medical group italia

Come provenire la carie dei denti da latte

Per prevenire la carie denti da latte sono fondamentali due aspetti, che il genitore deve necessariamente insegnare al proprio bambino, e sono:

  • Corretta alimentazione. Come precedentemente spiegato, per evitare la carie denti da latte è necessario limitare i cibi contenenti lo zucchero, che essi siano dolci, frutta (anche i succhi) o il miele, poiché i batteri si formano proprio dallo zucchero che rimane incastonato nei denti da latte. Oltre la qualità del cibo è necessario controllare anche il tempo di assunzione. Infatti bisogna aspettare almeno due ore fra un pasto e l’altro, il tempo necessario per permettere alla saliva di eliminare l’acidità del cibo in bocca.
  • Avere le giuste abitudini di igiene orale. Dopo ogni pasto principale è un bene lavare i denti, poiché lo spazzolamento elimina i residui di cibo rimasti e previene il formarsi di placca batterica. Nei primi mesi devono essere i genitori a lavare i denti ai bambini, usando una garzina sterile. Invece man mano che il bambino cresce si può passare allo spazzolino.

Come curare la carie denti da latte

Quando cominciano a formarsi delle macchie nere sullo smalto dei denti da latte significa che si sta per formare una carie denti da latte. Il mal di denti è la prima conseguenza, e sarà dunque necessario contattare un dentista per una visita odontoiatrica, servizio offerto dal centro Medical Group. Il dentista, a seconda della profondità, deciderà di rimuovere il tessuto cariato e otturarlo, ma se l’otturazione non fosse sufficiente allora sarà necessario rimuovere l’intero dente. L’intervento sarà effettuato con una sedazione cosciente, per non far sentire il dolore al bambino. Una volta rimosso il dente da latte cariato, il dentista provvederà ad inserire un mantenitore di spazio per far sì che i denti vicini non occupino lo spazio lasciato dal dente da latte mancante.