Idrokinesi Post Mastectomia

L’importanza dell’Idrokinesiterapia Post Mastectomia

L’Idrokinesiterapia si è dimostrata utile nel recupero delle pazienti Post intervento di Mastectomia per Cancro al Seno. Spesso dopo la Mastectomia le pazienti hanno un rischio elevato di sviluppare linfedema o contratture muscolari e tissutali.

Il linfedema è il gonfiore dei tessuti dovuto all’accumulo di liquido linfatico nel corpo. Questo è un effetto collaterale comune per molte pazienti dopo il trattamento del cancro e può portare a dolore e potenziale infezione. La Fisioterapia, inclusa l’Idrokinesiterapia dopo Mastectomia, si è rivelata un’ottima opzione di trattamento per aiutare a ridurre il linfedema.

Inoltre le pazienti post Mastectomia possono sperimentare una significativa contrattura muscolare e tissutale. La terapia in acqua è un’ottima opzione per rompere le aderenze dei tessuti, aumentare la gamma di movimento e rafforzare.

Perché scegliere l’acqua Post Mastectomia?

L’Idrokinesiterapia può ridurre significativamente il linfedema e persino prevenirne lo sviluppo. La ricerca ha dimostrato che il linfedema può svilupparsi mesi e persino anni dopo la Mastectomia per Cancro al Seno. La ricerca dimostra che il potente impatto che la terapia in acqua può avere è davvero significativo, con una riduzione permanente del 33% del linfedema quando si esegue un protocollo di esercizi in acqua delicati. Un nuovo corpus di conoscenze dimostra un grande successo con le persone che combinano una sessione di Idrokinesiterapia di un’ora con il drenaggio linfatico manuale.

Solo stando in acqua, le pazienti possono utilizzare le proprietà acquatiche della pressione idrostatica e del galleggiamento per promuovere il massaggio auto-linfodrenante. La respirazione profonda e l’esercizio fisico in acqua possono anche aiutare a ridurre gli effetti del trattamento del cancro al seno e prevenire il linfedema.

Perché la terapia in acqua?

  • L’acqua calda fornisce resistenza per favorire il ritorno venoso.
  • La pressione idrostatica migliora il ritorno venoso e diminuisce l’edema.
  • L’acqua calda fornisce effetti massaggianti al sistema linfatico.

Obiettivi specifici dell’Idrokinesiterapia dopo l’intervento di Mastectomia sono:

  • Ripristinare la corretta meccanica del corpo per ottimizzare la ROM.
  • Aumentare la massa corporea magra riducendo così il rischio di recidiva di linfedema/cancro al seno.
  • La respirazione addominale profonda nell’acqua migliora il pompaggio attraverso il dotto toracico.
  • Gli esercizi in acqua aiutano a migliorare ROM, postura e resistenza.
  • Le contrazioni muscolari migliorano il flusso linfatico
acqua idrokinesi post mastectomia f medical group frosinone

Benefici dell’Idrokinesiterapia

L’idrokinesiterapia, o terapia in acqua, è l’ uso medicinale dell’acqua, i metodi possono includere camminare o correre sott’acqua, trattamenti con acqua fredda e calda , esercizi in acqua e altro ancora. Per secoli, l’acqua è stata utilizzata per alleviare il dolore, curare i disturbi e favorire il rilassamento e oggi è ancora comunemente usata per questi scopi in molte applicazioni diverse.

Migliorando la circolazione , l’idrokinesiterapia può rafforzare il sistema immunitario, ridurre l’infiammazione, curare i tessuti danneggiati e dare energia al corpo. Oltre ai benefici per la salute fisica, la terapia in acqua può aiutare il benessere mentale attraverso la produzione di endorfine, sollievo dalla tensione e altri effetti rilassanti.

Trattamento di Idrokinesiterapia per il Linfedema

L’esercizio in acqua consente alle persone con mobilità ridotta o dolore cronico di aumentare la forza senza stressare troppo il corpo, rendendolo ideale per il trattamento del linfedema. La galleggiabilità dell’acqua crea un effetto sul sistema muscolo-scheletrico che rende più confortevole il movimento. Le piscine di idrokinesiterapia con acqua calda rilassano i muscoli, aumentano la flessibilità e la libertà di movimento e possono aiutare le persone a fare esercizio aerobico nonostante i loro limiti fisici. Tuttavia, i pazienti con linfedema dovrebbero evitare l’acqua molto calda o calda poiché il calore può peggiorare i loro sintomi.

La  pressione idrostatica  dell’idrokinesiterapia è particolarmente efficace per le persone con linfedema perché genera un effetto compressivo sul corpo che riduce il gonfiore. Questa pressione dell’acqua può anche eliminare la necessità di maniche a compressione, che sono un altro rimedio comune per il trattamento del gonfiore. Inoltre, la pressione idrostatica fornisce resistenza che rafforza i muscoli e migliora il condizionamento cardiaco e respiratorio. 

 

Esercizi in Piscina per il Linfedema

Ecco alcuni esercizi in piscina consigliati per il trattamento del linfedema:

  • Camminare nell’acqua
    • Rilassati e cammina lentamente nell’acqua per 5-10 minuti, concentrandoti sulla respirazione addominale. Più sei rilassato, meglio è per il tuo sistema linfatico.
    • Per un ulteriore allenamento di forza e stabilità, prova a camminare lateralmente e all’indietro.
    • Incorpora movimenti del braccio come oscillare o camminare con forza.
  • Ruotare le spalle
    • Stai con l’acqua fino alle spalle, rilassati e lascia che le braccia galleggino sull’acqua.
    • Ruota le spalle in alto, indietro, in basso e in avanti e lascia che ti seguano.
    • Ripetere al contrario.
  • Pressatura a mano
    • Premi i palmi delle mani insieme sulla superficie dell’acqua e rilascia.
  • Allungamento
    • Stando in piedi contro il bordo della piscina, allunga le braccia e le gambe.
  • Respirazione
    • Pratica la respirazione intenzionale.
    • Alternare la respirazione attraverso l’addome e attraverso il petto.

Trattamenti come l’idrokinesiterapia offrono speranza a coloro che soffrono di linfedema e hanno avuto difficoltà a gestire i propri sintomi. Attraverso i potenti benefici terapeutici dell’acqua, la terapia in acqua può migliorare significativamente la qualità della vita di molti.